Test Drive Citroen C4 in collaborazione con AUTO SI

Citroen C4, seconda generazione di una vettura che ha portato molta fortuna al marchio francese con un ottimo ritorno di immagine derivato dai trionfi nei rally. Con questa vettura Citroen si è posta l’obbiettivo di contrastare ancora più efficacentemente la sempre agguerrita concorrenza del segmento C: le più agguerrite sono quelle fresche di debutto: Focus, Astra e Giulietta.
Esterni.
Citroen C4 rompe col passato mostrando continuità col nuovo corso Citroen. Le linee sono più morbide ed audaci. Il frontale propone una calandra molto ampia con gruppi ottici allungati che si sviluppano verso la vista laterale. Non manca la caratteristica venatura sul cofano motore, elemento di design che coinvolge anche la fiancata, il tetto è arrotondato. Moderna la coda, originali lunotto e gruppi ottici.
Interni.
I materiali degli interni danno una sesazione di elevata qualità, alla vista ed al tatto. La plancia è molto moderna nello styling e presenta alcune nervature nella parte superiore. Il cruscotto è caratterizzato dalla strumentazione illuminata di blu in diverse tonalità. I sedili hanno un disegno sportiveggiante con fianchetti imbottiti.
Dimensioni.
Le dimensioni sono pressochè invariate e hanno guadagnato qualche centimetro rispetto alla C4 precedente, 4.33 m di lunghezza, 1.79 m di larghezza e 1.49 m di altezza. Il bagaiaio ha una capienza di 408 litri.
Meccanica.
La struttura della nuova C4 è derivata da quella della prima serie, il passo è invariato. La geometria delle sospensioni è stata modificata per rendere la vettura più confortevole. I freni sono a disco, quelli anteriori sono autoventilati con ABS, ESP di serie sull’intera gamma. Lo sterzo con servocomando elettroidraulico riprende quello della precedente C4.
Motori.
Per quanto riguarda le motorizzazioni la Citroen C4 potrà essere cosi’ alimentata: a benzina con il 1.4 VTI da 95 cv, 1.6 VTI da 120 cv ed il 1.6 THP da 156 cv. I propulsori a gasolio sono il piccolo 1.6 HDI da 92 e 112 cv, quest’ultimo disponibile con start&stop ed il 2.0 HDI da 150 cv, tutti con filtro antiparticolato. Ampia la scelta dei cambi, manuali a 5 e 6 marcie, manuale pilotato a 6 rapporti, automatico a 4 rapporti
Luca Dragotti

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

GP d’Australia – Quattro punti in più per Felipe

A seguito delle verifiche post gara del Gran Premio d’Australia le due Sauber di Sergio Perez e Kamui Kobayashi sono state squalificate per un’irregolarità tecnica riscontrata sull’ala posteriore. Per effetto di questa decisione il pilota della Scuderia Ferrari Marlboro Felipe Massa sale dalla nona alla settima posizione della classifica, guadagnando quattro punti e portando la Ferrari al terzo posto nel Mondiale Costruttori.
Per il Circus della Formula 1 il prossimo appuntamento è in programma tra due settimane, nel weekend del 10 aprile, sul tracciato di Sepang in Malesia.

http://www.ferrari.com/

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter