Test Drive Ford Fiesta 1.4 16v 97 cv e Ford Fiesta WRC in collaborazione con PISTA ITALIA Castelvolturno

Giunta alla sesta serie e costruita sul pianale della Mazda 2, grazie alla collaborazione delle due case automobilistiche, la nuova Fiesta presenta una linea molto diversa dal modello precedente, più slanciata e adottando il Kinetic design lanciato da Ford con S-Max. Esteticamente presenta ampi passaruota, linee tese, lunotto sfuggente e prese d’aria anteriori trapezoidali. Il modello da cui si è ispirata è il Verve Concept dal quale riprende le medesime linee. Gli interni presentano un design tecnologico e giovanile, molto particolare il monitor centrale e la consolle con i tasti posizionati come un cellulare.

My 2011.
La generazione 2011, denominazione commerciale che indica il model Year 2010, aggiunge, rispetto alla precedente versione, Esp con Tcs, vetri elettrici posteriori sulle Fiesta a 5 porte, pulsante di avviamento Ford Power di serie sulla Fiesta Titanium mentre il sistema Keyless entry è ora incluso nel Titanium Pack.

Caratteristiche tecniche 1.4 16V GPL.
La Fiesta 1.4 16V con doppia alimentazione benzina/GPL Euro 5 eroga una potenza di 97 cv (92 a GPL), scatta da 0-100 km/h in 12.2 s (12,8 a GPL) e raggiunge una velocità massima di 175 km/h (170 a GPL). Il consumo medio è di 5,7 l/100 km, più elevato con il gas (7,2 l/100 km) che ovviamente costa meno rispetto alla benzina verde. Il GPL viene immagazzinato in un serbatoio toroidale posto nel vano della ruota di scorta, ha una capacità di 33,6 litri  ed un’autonomia di 460 km che sommati alla capacità del serbatoio a benzina (45 l), permette di avere un’autonomia totale (sulla carta) di 1200 km.

Ford Fiesta WRC: piccola, scattante e pronta per le competizioni grazie al 1.6 litri Ecoboost Turbo a 4 cilindri che sfiora senza problemi 300 cv di potenza. Questa piccola bomba è destinata a competere nei mondiali di rally contro la Mini Contryman WRC. Il debutto è previsto in occasione del Rally di Svezia che si terrà a Febbraio in apertura della stagione 2011. Obbiettivo del team: raggiungere la massima notorietà.

Luca Dragotti

Nuovo direttivo per il club Ferrari “Costa del Vesuvio”

Nuovo direttivo per la scuderia Ferrari club “Costa del Vesuvio”. I neo dirigenti del club sono stati presentati il 27 dicembre p.v. durante un incontro svoltosi a Villa Signorini, sede della scuderia Ferrari club “Costa del Vesuvio”, autorizzata direttamente dalla casa di Maranello. “In relazione al rinnovo del consiglio direttivo vorrei fare alcune riflessioni – ha esordito il presidente del club, Corrado Sorbo – oggi il nostro club gode di una stima che ci riempie di gioia. Sono sicuro che il nuovo direttivo potrà dare un impulso vitale alle nostre attività. Compito del nuovo consiglio sarà prioritariamente quello di cercare di coinvolgere tutti i soci, dando un contributo piccolo o grande, in rapporto al proprio tempo e alle proprie possibilità per far crescere e condividere una passione come la Ferrari che ci accomuna tutti”. Il presidente del club ha parlato anche del nuovo “Ferrari store Pit Stop”, diretto da Daniele Beneventano, inaugurato di recente presso il centro commerciale “Vulcano Buono” di Nola. Alla conviviale sono intervenuti personalità di spicco appartenenti al mondo dei motori della Campania: Geppino Cannela, presidente del “Classic car club Napoli”; il team di “Star drivers”, sodalizio che produce servizi e filmati sul mondo delle quattro ruote; Giuseppe Canale, carrozziere che in un garage ubicato nei quartieri Spagnoli costruisce, con dovizia di particolari, piccole vetture Ferrari da circuito; Cesare Marziani, tifoso storico della Ferrari. Presenti anche rappresentanti del mondo dell’associazionismo, dell’imprenditoria e del giornalismo campano, in particolare: Carmine Palumbo, amministratore delegato del centro commerciale “Vulcano Buono”; Luigi Farina, presidente dell’associazione “Spaghetti Italiani”; Mimmo Iavarone, presidente dell’ “ARI” (Associazione Radioamatori sezione di Portici); Francesco Leone, ingegnere e noto metereologo ; Aniello Niglio della polizia provinciale; la giornalista Vera Terracciano ; Gianluigi Lippiello, commercialista ; Antonino Aurilia, dottore; Mena Brancaccio De Magistris, esperta in pubbliche relazioni ed assidua frequentatrice della Napoli salottiera.
Il nuovo consiglio direttivo che gestirà il sodalizio per i prossimi anni è cosi composto:
Presidente – Ing. Corrado Sorbo
Segretario – Dott. Antonio Olivieri (Sport Management)
Addetto stampa – Dott.ssa giornalista Maria Consiglia Izzo
Responsabile delle relazioni pubbliche – Giornalista Luigi Ciccarelli (esperto in comunicazione accreditato presso la “FERPI”, “Federazione Relazioni Pubbliche Italiana” )
Delegato ai Circuiti – Pasquale Cozzolino
Incaricato delle attività in sede – Antonello Bosso
Responsabile rapporti con le scuole – Eugenio Caputo
Una chicca della serata è stata l’esibizione del gruppo musicale “Napulantica” che ha eseguito delle canzoni della migliore tradizione classica napoletana. Nella circostanza il leader del gruppo, Fernando Galano (voce e chitarra), è stato affiancato da Michele Barbarulo (flauto traverso) e da Annalia Perna (voce). Fernando Galano ha fortemente voluto e sostenuto la nascita di questa ensemble musicale che tanto successo sta riscuotendo sia tra i cultori sia tra i semplici appassionati della musica classica napoletana.
Il club Ferrari “Costa del Vesuvio” è nato nel 2006 dall’eredità di un ex club Ferrari di Ercolano, affiliato all’omonimo club di Formia. L’iniziativa di questa nuova aggregazione è stata presa da Luigi Ciccarelli, che riuscì a trasferire con entusiasmo la sua idea a Corrado Sorbo. Quest’ultimo, prendendo a cuore tale progetto, si attivò con ardore e determinazione per ottenere dalla Ferrari le dovute autorizzazioni; inoltre, mise a disposizione presso la prestigiosa dimora settecentesca “Villa Signorini” di Ercolano, di proprietà della famiglia Sorbo, la sede del su menzionato club. Le finalità che si prefigge il sodalizio sono quelle di unire gli appassionati del cavallino rampante e di infondere, nelle nuove generazioni, i valori più alti dello sport. I momenti di incontro tra i soci, in linea di massima, sono cadenzati dalle date del gran premio di Formula 1 che vedono gli stessi riuniti presso la sede sociale. Oltre alla visione su maxischermo dei Gp, il club organizza visite agli stabilimenti della Ferrari e alla Galleria Ferrari di Maranello. Il club si propone, inoltre, di organizzare le trasferte in occasione dei Gp di Formula 1. Si organizzano, infine, giornate per i soci all’autodromo internazionale di Sarno con giri in pista su kart e altre attività ludiche. Altro ambizioso obiettivo è di approfondire con convegni e seminari le tematiche inerenti la legalità e la sicurezza stradale e favorire lo sviluppo dello sport e della sana competizione, in pista e fuori, creando occasioni di incontro e di confronto principalmente per i giovani e incentivando lo spirito sportivo attraverso l’organizzazione di iniziative amatoriali di aggregazione e di competizione.