Maserati presenta il SUV Levante GTS ONE OF ONE personalizzato per Ray Allen, il due volte campione NBA, che si ispira alla città di Miami

ImmagineProprio come Ray Allen è stato una star dei campi di basket, il suo Levante GTS ONE OF ONE sarà la star del Salone Internazionale dell’Auto di New York 2019, dove è stata presentata in anteprima mondiale. Quest’ultima creazione del programma di personalizzazione ONE OF ONE di Maserati è stata realizzata espressamente per il due volte campione NBA, celebrato anche nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame. Ieri a New York, Ray Allen ha ricevuto le chiavi del suo Maserati Levante GTS ONE OF ONE, che il pubblico potrà ammirare in esclusiva durante il Salone.

Il Centro Stile Maserati ha lavorato insieme a Ray per configurare la sua vettura in un processo di creazione condivisa, basata su un concept di ampio respiro ispirato al suo amore per la città di Miami. Nel corso di questo progetto inedito, Ray ha parlato di se stesso, delle sue vittorie e della sua storia personale, e ha creato un legame speciale con il team di designer italiani ottenendo un SUV Maserati Levante GTS dalla personalizzazione esclusiva. A rendere speciale questo Maserati Levante GTS ONE OF ONE è soprattutto la livrea tristrato “Blu Astro”, ispirata al blu astrale della galassia, ma anche ai colori della magica Miami. Grazie alla finitura opaca, l’effetto cromatico complessivo è luminoso e vibrante, ma al tempo stesso metallico e anodizzato, conferendo alla vettura un aspetto più sportivo e più tecnico, sottolineato anche dai dettagli esterni in fibra di carbonio sui coperchi dei retrovisori esterni e sulle maniglie delle porte.

I dettagli cromati scuri (coperchi prese d’aria, calandra, porta-targa, terminali di scarico, scritte Maserati e Levante, logo del Tridente sul montante posteriore) contrastano con la tinta opaca “Blu Astro” della carrozzeria, a cui conferiscono un accattivante aspetto crepuscolare. La finitura cromata scura è ripresa anche dai cerchi diamantati da 22”, mentre la finitura delle pinze freno è dello stesso colore opaco “Blu Astro” degli esterni, che accentuano in questo modo la sportività di questo SUV Maserati.

I colori scelti per gli interni sono molto caratteristici: il quadro strumenti, la console centrale, i pannelli delle porte e i sedili sono tutti ispirati a un materiale casual e senza tempo: il denim blu. Gli inserti centrali dei sedili sportivi Maserati sono impreziositi da elementi che ne esaltano la personalità e la tridimensionalità senza sacrificare la loro eccellente ventilazione. La pelle utilizzata per gli interni, in uno speciale colore blu denim, è tinta all’anilina con un particolare processo di concia vegetale che permette di ottenere una selleria inimitabile ed esclusiva. Questa pelle fine ed estremamente naturale si caratterizza per l’esclusivo effetto cangiante delle sfumature che, proprio come negli eleganti capi in denim stone washed, aggiunge un tocco di personalità e originalità che varia nel corso del tempo.

Le finiture interne (console centrale, inserti della plancia e inserti dei pannelli porta) sono in fibra di carbonio con inserimenti di un filato blu, a evocare i colori di Miami, il suo paesaggio urbano e l’oceano, e a sottolinearne l’effetto tattile e tecnico grazie alla finitura in 3D. Questo materiale esclusivo attualmente non è disponibile per nessun altro modello della gamma Maserati.

A ulteriore riprova della sua attenzione al dettaglio, per il Levante GTS ONE OF ONE di Ray il Centro Stile Maserati ha creato dei sovra-tappeti speciali, che giocano sul mix di due materiali molto diversi: il tessuto, ispirato alla rete del canestro e realizzato con una tecnica esclusiva per conferire ai sovra-tappeti un aspetto tecnico e allo stesso tempo sportivo, e la fibra XL Extralight, una schiuma a celle chiuse ottenuta da resine poliolefiniche, ultraleggera e antibatterica, ispirata alle suole delle scarpe da basket, il tutto per creare un’immagine complessiva fresca e contemporanea.

Oltre alle cuciture a contrasto sul rivestimento color denim della plancia, dei sedili e dei pannelli porta, il team Maserati ha utilizzato anche lo stesso motivo cromatico per il logo sui poggiatesta impunturati. Come dettaglio personale nascosto, la firma di Ray è ricamata dietro il poggiatesta del sedile di guida, in modo da essere visibile solo ai familiari e amici che saliranno a bordo del suo Maserati Levante. Infine, un altro esclusivo elemento caratterizzante è inserito nei battitacco retroilluminati: un’incisione laser che suggella la dedica di Maserati “for Ray”.

stardrivers.tv

Suzuki Rally Cup: Andrea Scalzotto e Nicola Rutigliano conquistano l’Isola d’Elba

41-rally-cup-post-rally-elba-1-– I vicentini della Funny Team si aggiudicano il secondo round del Girone WRC della Suzuki Rally Cup 2019;

– Al termine di una gara combattuta si classificano secondi l’aostano Goldoni e il piemontese Garella;

– Terzi al traguardo di Portoferraio i trentini Pellè e Luraschi, che proseguono l’inseguimento al vertice della classifica generale;

– In Puglia, con il Rally del Salento in programma a fine maggio, ci sarà il prossimo appuntamento con il Girone delle gare in abbinamento al Campionato Italiano WRC.

41-rally-cup-post-rally-elba-2-Crescono le quotazioni di Andrea Scalzotto all’interno della Suzuki Rally Cup: al secondo anno di partecipazione al trofeo monomarca Suzuki, il vicentino si sta ritagliando uno spazio sempre più importante segnalandosi come uno dei maggiori protagonisti del campionato. Al volante della SWIFT 1.6 Sport R1B nei colori della Funny Team, Scalzotto vede crescere le proprie prestazioni, di pari passo all’aumentare dell’esperienza acquisita con la vettura. Il ventenne sta infatti raccogliendo i frutti dell’intensa stagione che lo vede partecipare alle gare di entrambe le serie WRC e CIR.  Al Rallye Elba recentemente disputato, Scalzotto ha conseguito la prima vittoria stagionale, assieme al navigatore Nicola Rutigliano. Nella particolare gara elbana, caratterizzata da asfalti scivolosi e con limitato “grip”, il veneto è passato al comando dalla seconda prova speciale, superando di misura l’astigiano Emanuele Rosso, vincitore della prima frazione. Da quel momento, Scalzotto non ha più lasciato spazi di rimonta agli avversari, tagliando per primo il traguardo di Portoferraio, davanti all’aostano Simone Goldoni, che a bordo della SWIFT 1.0 Boosterjet si conferma comunque al comando della classifica generale del monomarca del “WRC”. Con l’affermazione all’Elba, Scalzotto sale al secondo posto del ranking davanti al trentino Roberto Pellè, che si piazza terzo sull’isola, in attesa di ritrovare le prestazioni velocistiche delle quali è stato capace nel passato. Bravo a scattare davanti tutti nella prova d’apertura della gara toscana, Emanuele Rosso non è più riuscito a ripetersi negli impegni successivi, soprattutto nei passaggi notturni, scalando in quarta piazza ma centrando il miglior risultato stagionale. In una classifica generale ancora “corta” nei distacchi delle singole posizioni, è quarto Marco Longo, dopo essersi classificato al quinto posto al rally livornese, precedendo Andrea Pollarolo, Spreafico, Gozzoli, Schileo e Lunelli.

Classifica Suzuki Rally Cup al Rallye Elba:

  1. Scalzotto e Rutigliano (Suzuki SWIFT 1.6 Sport – Funny Team) in 1h30’41.3;
  2. Goldoni e Garella (Suzuki SWIFT 1.0 Boosterjet – Nordovest Racing) a 37;
  3. Pellè e Luraschi (Suzuki SWIFT 1.6 Sport – Destra 4) a 50.2;
  4. Rosso – D’Ambrosio (Suzuki SWIFT 1.6 – Meteco Corse) a 59.2;
  5. Longo e Conci (Suzuki SWIFT 1.6 Sport – Destra 4) a 3’11.8;
  6. Pollarolo e Pozzoni (Suzuki SWIFT 1.6 Sport – Novara Corse) a 3’42.5;
  7. Spreafico e Frigerio (Suzuki SWIFT 1.6 Sport – Scuderia Abs Sport) a 7’04.7;
  8. Gozzoli e Brovelli (Suzuki SWIFT .16 Sport – Solferino Rally) a 10’37.4;
  9. Schileo e Furnari (Suzuki SWIFT 1.0 Boosterjet – Wrt – Winners Rally Team) a 11’11.2;
  10. Lunelli – Morelli (Suzuki SWIFT 1.0 Boosterjet – Pintarally Motorsport) a 12’33.2.

Classifica Suzuki Rally Cup, Girone WRC.

Piloti: 1. Goldoni Simone punti 36; 2. Scalzotto Andrea 33; 3. Pellè Roberto 29; 4. Longo Marco 16; 5. Pollarolo Andrea 13; 6. Cominelli Ivan e Rosso Emanuele 10; 8. Spreafico Enrico 9; 9. Coppe Lorenzo 7; 10. Lunelli Rino e De Antoni Edo 5; 12. Gozzoli Stefano 5; 13. Cocino Ivan e Schileo Nicola 4.

Navigatori: 1. Garella Flavio punti 36; 2. Rutigliano Nicola 33; 3. Luraschi Giulia 29; 4. Conci Matias 16; 5. Pozzoni Alessandra 13; 6. Fieni Igor 10; 7. Frigerio Giovanni 9; 8. Poloni Giacomo 7; 9. Morelli Valentino 5; 10. Argenta Nicola 5; 11. Furnari Gianguido e Colla    Giorgia 4.

Il calendario della serie monomarca prevede sei gare nell’ambito del Campionato Italiano Rally:

22 – 23 marzo: 42° Rally il Ciocco e Valle del Serchio;

12 – 13 aprile: 66° Rally di Sanremo;

10 – 12 maggio: 103° Targa Florio;

19 – 21 luglio: Rally Roma Capitale;

30 – 31 agosto: 55° Rally del Friuli;

11 – 12 ottobre: Rally 2 Valli.

Sei le gare nell’ambito del Campionato Italiano WRC:

20 – 30 marzo: 43° Rally 1000 Miglia;

26 – 27 aprile: 52° Rally dell’Elba;

31 – 1 giugno: 52° Rally del Salento;

29 – 30 maggio: 36° Rally Marca Trevigiana;

27 – 28 luglio: Rally di Alba;

14 – 15 settembre: 39° Rally San Martino di Castrozza.

Finalissima ad assegnare la Suzuki Rally Cup 2019 in programma nei giorni 25 -26 ottobre, in occasione del 38° RALLY Trofeo ACI Como.

ALBO D’ORO TROFEI RALLY SUZUKI

SUZUKI RALLY CUP: 2008 Roberto Sordi; 2009 Andrea Crugnola; 2010 Milko Pini; 2011 Claudio Gubertini; 2012 Damiano Defilippi; 2013 Paolo Amorisco; 2014 Alessandro Uliana; 2015 Marco Capello; 2016 Corrado Peloso; 2017 Simone Rivia, Under 25 Giorgio Cogni; 2018 Corrado Peloso

stardrivers.tv